fbpx
ARTICOLI Dott.ssa FRENELLO

Come affrontare il postoperatorio di una mastoplastica additiva

By Ottobre 25, 2020 Ottobre 31st, 2020 No Comments

Così come per la preparazione all’intervento, anche sul come affrontare il postoperatorio di una mastoplastica additiva è necessario rispettare alcune regole e seguire alcuni consigli per ottenere i risultati desiderati.

La prima raccomandazione riguarda la scelta della data in cui fissare l’intervento estetico, perché è importante pianificare un periodo di recupero sufficientemente lungo dopo l’operazione. L’aumento del seno è un vero e proprio intervento chirurgico, con possibili rischi e conseguenze, dolore o cicatrici inclusi. Perciò, proprio come dopo qualsiasi altro intervento chirurgico, il tuo corpo ha bisogno di guarire.

Potresti non sentirti bene subito dopo l’operazione, reazione del tutto normale, dovuta principalmente agli effetti dell’anestesia. Fondamentale è dare al tuo organismo il tempo di guarire e non cercare di accelerare il processo di guarigione. Questo è determinante in qualsiasi tipo di chirurgia.

Bagno e doccia

Fai attenzione a mantenere asciutta l’incisione. L’acqua può danneggiare la ferita e influire negativamente sulla formazione di nuovi tessuti. Una doccia veloce generalmente non crea problemi, ma poiché sarai indebolita dall’intervento chirurgico, potresti avvertire una sensazione di vertigini.
Quando si fa la doccia, è preferibile, quindi sedersi su una sedia di plastica. Se preferisci, puoi anche lavarti con salviette umidificate e ricominciare a fare la doccia solo dopo aver riacquistato le forze.

Astenia postoperatoria 

È normale sentirsi stanchi dopo un intervento. Come dopo qualsiasi intervento chirurgico, sentire qualche dolore è normale, ma con un riposo sufficiente e una dieta sana, presto ti sentirai meglio. Alzati ogni 2-3 ore e fai qualche passo, questo favorisce la guarigione e aumenta l’energia. Vai in bagno con regolarità.

Alimenti corretti

Per prevenire la nausea postoperatoria, mangia cibi leggeri e bevi molti liquidi, preferibilmente acqua. Nei primi giorni successivi all’intervento zuppe, cracker e marmellate sono la scelta giusta. Dopodiché, ritorna alla tua dieta di routine. Ad ogni modo cerca di evitare i grassi non salutari, come la margarina, i cibi surgelati e gli alimenti con grassi saturi. Viceversa è bene ricorrere ad alimenti che agevolano l’evacuazione.

Di nuovo: niente fumo!

Il fumo rallenta il processo di guarigione e aumenta il rischio di complicanze. Di conseguenza nessun indugio ad astenersi dal fumare.

Sii paziente

Dai al tuo corpo il tempo necessario per abituarsi alla tua nuova realtà. Sebbene l’ingrandimento del seno sia immediatamente percepibile, la forma e la dimensione finali del nuovo seno spesso si vedono dopo sei mesi.

Sii paziente anche con le cicatrici dell’intervento. Nella fase di guarigione, un leggero rossore è abbastanza normale. Al loro svanire, potrebbero essere necessari fino a 12 mesi.

Rilassati

Goditi il periodo di ripresa. Leggi o medita, guarda qualche film o riposati. Il sonno è la forma migliore e più naturale di recupero.

Come affrontare il postoperatorio di una mastoplastica additiva 1

Aftercare o assistenza postoperatoria e vita di tutti i giorni con le protesi mammarie

Grazie ai controlli postoperatori, il chirurgo può verificare che tu stia guarendo nel modo corretto e contribuire a ridurre il rischio di complicanze. A guarigione raggiunta, è inoltre opportuno effettuare controlli annuali per monitorare il tuo stato di salute e la condizione delle protesi.
Dopo l’intervento riceverai un implant passport dal tuo chirurgo o dalla clinica. Si tratta di un documento importante che dovrai sempre portare con te. In caso di emergenza, ad esempio prima di iniziare un massaggio cardiaco, i medici del pronto soccorso devono sapere che indossi delle protesi.

Routine quotidiana con le protesi mammarie

Indipendentemente dall’intervento di mastoplastica additiva, il tuo seno continuerà a cambiare naturalmente nel tempo. Mantenere uno stile di vita sano, quindi può rendere più duraturi i risultati dell’intervento. Anche l’esercizio fisico aiuta, perché mantiene efficiente la muscolatura e concorre a risollevare lo spirito. In questo caso è, comunque bene indossare sempre un reggiseno sportivo contenitivo. Ricorda, infine che le tue protesi non devono limitare la tua libertà di movimento.

Importante da ricordare. Con le protesi mammarie si può tranquillamente eseguire la mammografia. Esistono tecniche speciali per l’imaging del tessuto mammario nelle pazienti portatrici di protesi.

Come affrontare il postoperatorio di una mastoplastica additiva: parola d’ordine “non avere fretta”.

Più facile a dirsi che a farsi. Eppure questa è l’arma più potente a tua disposizione e solo in quest’ottica puoi seguire correttamente le indicazioni che ti hanno suggerito. Se hai bisogno di qualche altro chiarimento contattami cliccando qui.

Contenuti ed immagini sono tratte dal materiale informativo uso medico di Polytech.