Addominoplastica

 

L’Addominoplastica serve per rimodellare l’addome, renderlo piatto e tonico.
Innanzitutto è opportuno precisare che non è un intervento per dimagrire. Il suo obiettivo, infatti, è quello di riposizionare i muscoli addominali eliminando l’eccesso di tessuto adipocutaneo della zona inferiore dell’addome.
Si esegue in anestesia generale. La sua durata va dalle 2 ore e mezzo alle 4 ore e solitamente sono necessari due giorni di ricovero.
Il paziente potrà tornare alle normali consuetudini di vita nel giro di pochi giorni. È tuttavia necessario che nei primi 3-5 giorni indossi una fascia lombare contenitiva.
Nel complesso la convalescenza si protrae per circa 15-20 giorni e la cicatrice che residua dall’intervento resta totalmente nascosta all’interno dello slip o del costume da bagno.

Chirurgia Plastica - Ambra Frenello

Miniaddominoplastica

Quando dobbiamo correggere un eccesso cutaneo-adiposo di modesta entità della zona ombelico-pubica ricorriamo alla miniaddominoplastica senza trasposizione dell’ombelico e con cicatrici limitate.

Lipoaspirazione

 

La lipoaspirazione è la rimozione di accumuli adiposi con l’aspirazione mediante cannule inserite in piccole incisioni cutanee.

Le aree più frequentemente oggetto di lipoaspirazione nella donna sono:

regione sottomentoniera e trocanterica, cosce, fianchi, glutei, addome, faccia interna delle ginocchia, caviglie.

E nell’uomo: addome, fianchi, regione pettorale, epigastrica e sottomentoniera.

Prima di tutto una precisazione doverosa: la lipoaspirazione non è un intervento dimagrante e non elimina la cellulite (termine improprio per la panniculopatia edemato fibro sclerotica).

In base alla quantità di grasso da aspirare l’intervento si può eseguire ambulatorialmente o in regime di day hospital, in anestesia locale, con sedazione o in anestesia generale e ricovero.

Nel periodo post-operatorio il paziente deve portare una contenzione elastica per le prime due settimane, ma può tranquillamente tornare a condurre una vita privata e sociale normalissima.

A questa metodica si può associare la lipostruttura che utilizzando il grasso aspirato permette di correggere deficit, aumentare e modellare le zone che vogliamo trattare.

Lipofilling/Lipostrutturazione

 

Con la tecnica della lipostruttura, è possibile aumentare le dimensioni del seno utilizzando, come materiale di riempimento, il proprio tessuto adiposo e azzerando di conseguenza  i rischi d’intolleranza da corpo estraneo.
Tale metodica, che permette di ottenere risultati naturali, realizza in aggiunta, un miglioramento della silhouette, in quanto il tessuto adiposo viene prelevato mediante esecuzione di liposcultura.

L’intervento, che si svolge  in anestesia generale, dura circa 2 ore. Le cicatrici sono impercettibili. I tempi di recupero post-operatorio sono molto rapidi. Purtroppo però questa procedura presenta limiti quantitativi. Siccome non è possibile raggiungere aumenti rilevanti in una sola seduta, la paziente deve essere pronta a sottoporsi a sessioni multiple di prelievo e inserimento, con conseguenti e ripetuti disagi di postoperatorio.

In sintesi questa tecnica è particolarmente valida ed adatta a correggere piccoli difetti, asimmetrie moderate, dismorfismi areolari di tipo tuberoso o difetti secondari a protesi (superficializzazione, rippling…).

A partire da 10.000 €

Anestesia

generale

Durata intervento
3 ore

Ricovero

1-2 giorni

Ritorno al lavoro
15 giorni

Lavoro faticoso
20 giorni

Attività sportiva
30 giorni

Anestesia

generale

Durata intervento
90 min

Ricovero

1 giorno

Ritorno al lavoro
15 giorni

Lavoro faticoso
20 giorni

Attività sportiva
20 giorni

A partire da 4.000 €

Anestesia
generale + sedaz/gen

Durata intervento
1-3 ore

Ricovero

1 giorno

Ritorno al lavoro
5 giorni

Lavoro faticoso
15 giorni

Attività sportiva
20 giorni