L’iperseborrea è una condizione in cui le ghiandole sebacee producono una quantità eccessiva di sebo rispetto alle esigenze della cute.

Il sebo è un composto lipidico che ha funzioni protettive ed idratanti, ma se prodotto in eccesso può causare problemi.

L’iperseborrea può colpire diverse parti del corpo, ma più frequentemente la si riscontra a livello del viso, cuoio capelluto, dorso e petto.

L’eccesso di sebo può ostruire i pori della pelle causando acne.

Cause e diagnosi

  • Può essere causata da
  • Ereditarietà
  • Stress
  • Sbalzi ormonali: adolescenza, pubertà e gravidanza
  • Dieta: l’assunzione eccessiva di zuccheri e grassi può aumentare la produzione di sebo.
  • Clima
  • Malattie dermatologiche
  • Utilizzo di prodotti cosmetici inappropriati
  • Fumo
  • Farmaci: alcuni farmaci come i cortisonici possono determinare l’aumento di produzione di sebo.
  • Alterazione del microbioma cutaneo

La diagnosi si basa sul check-up cutaneo ed esame obiettivo ove l’area colpita risulta essere di colorito spento e traslucido con la possibile presenza contemporanea di comedoni e foruncoli. La cute può presentarsi anche desquamante.

Terapie

  • Prodotti topici: prodotti contenenti acido salicilico, acido glicolico, retinoidi, zinco e niacinammide
  • Antibiotici: possono essere usati per ridurre il processo infiammatorio e il propionibacterium acnes che è spesso presente. Possono essere somministrati per via topica o orale.
  • Contraccettivi orali: per le donne in cui l’iperseborrea ed acne si associa a problemi ormonali quali micropolicistosi ovarica
  • Isotretinoina
  • Laser e luce pulsata: agiscono distruggendo le ghiandole sebacee mediante il calore
  • Peeling chimici: agiscono da sebo-regolatori, creano esfoliazione dello strato corneo ed inducono rinnovamento cellulare.

Riferimenti bibliografici:

Olanrewaju O. Falusi. Pediatric in Review 2019 Feb 40(2): 93-95

William W. Huang, Christine S. Ahn, Clinical manual of dermatology

Tullio Cainelli, Alberto Giannetti, Alfredo Rebora, Manuale di dermatologia medica e chirurgica, McGrow Hill, 2017.