La pelle invecchia

Il processo d’invecchiamento cutaneo è legato ad una diminuzione delle sostanze che ne costituiscono la struttura portante e ne garantiscono la vitalità, cioè collagene e acido ialuronico. Queste molecole determinano il turgore, la compattezza e l’elasticità della cute. L’acido ialuronico svolge un’azione ristrutturante, bio-rivitalizzante e mantiene i fibroblasti dermici attivi per la produzione di collagene ed elastina, componenti fondamentali del tessuto giovane. Per recuperare e mantenere la giovinezza della pelle è altrettanto indispensabile un’azione anti-ossidante: è dimostrato come i radicali liberi siano in larga parte responsabili dell’invecchiamento cellulare.

La tecnica

Per combattere l’invecchiamento cutaneo con una modalità mini-invasiva si è sviluppata la tecnica della Biorivitalizzazione (che assomma biointegrazione e biostimolazione). Si tratta di una metodica ambulatoriale, semplice, sicura ed efficace, che costituisce una delle tendenze emergenti nella moderna medicina estetica. I preparati di ultima generazione sono costituiti da una combinazione di acido ialuronico a basso peso molecolare, vitamine e specifici aminoacidi, che si inietta con un sottilissimo micro ago superficialmente nel derma. Il risultato è una bio-rivitalizzazione a lungo termine, che produce effetto di turgore, idratazione profonda, stimolazione del derma ed effetto “scavenger” sui radicali liberi. Si può bio-rivitalizzare la pelle di viso, collo, decolleté e mani. Nella maggior parte dei casi non è necessaria alcuna anestesia, ma se richiesto si può applicare del ghiaccio o una crema anestetica. L’acido ialuronico viene iniettato in tante piccole gocce nella pelle delle zone da trattare. La durata della seduta è di solito molto breve. A fine trattamento può verificarsi un lieve arrossamento nelle zone trattate, di spontanea risoluzione in poche ore o la comparsa di piccole ecchimosi che si risolvono nell’arco di pochi giorni. La paziente può truccarsi da subito e la ripresa di tutte le normali attività è immediata.

La durata

La stimolazione dei fibroblasti richiede un tempo di circa 2-3 mesi a partire dalla prima infiltrazione. E’ per questo che per raggiungere l’effetto ottimale sono necessarie 3 sedute a distanza di 20-30 giorni l’una dall’altra. Più una di richiamo a 6 mesi dall’ultima applicazione. Non si può parlare con precisione della durata dell’effetto, trattandosi di un trattamento stimolante e non riempitivo; solitamente è consigliabile eseguire un una seduta ogni 8-12 mesi. L’associazione filler-bio-rivitalizzazione consente di prolungare, ottimizzare e completare il risultato di riempimento delle rughe e di ricostruzione delle strutture della pelle.

I prodotti

I trattamenti Restylane Skinboosters utilizzano la tecnologia brevettata NASHA per ottimizzare le naturali proprietà dell’acido ialuronico favorendone l’apporto nella pelle: L’acido ialuronico è una sostanza idrofila naturalmente presente nella cute Una sostanza il cui contenuto nella cute si riduce con l’avanzare dell’età Nella sua forma naturale l’acido ialuronico viene degradato rapidamente, con un breve tempo di residenza della pelle. Restylane Skinboosters offre la possibilità di trattare diverse aree corporee quali volto, collo, decolté, mani, sia utilizzato singolarmente sia in combinazioni con altri trattamenti estetici, inoltre crea micro riserve di acido ialuronico stabilizzato nel derma medio profondo, per un’idratazione profonda dall’interno ed un miglioramento della qualità complessiva della pelle e della luminosità cutanea.

Informazioni utili sull’intervento

220€

Anestesia
Topica

Durata Intervento
20 minuti

Ricovero
Nessuno

Ritorno a Lavoro
Subito

Lavoro Faticoso
3 giorni

Attività sportiva
3 giorni