Chirurgia Ambulatoriale

 

La chirurgia ambulatoriale si preoccupa di risolvere patologie chirurgiche attraverso piccoli interventi di breve durata, in anestesia locale e che non prevedono il ricovero del paziente.
Il paziente, infatti, dopo l’intervento, può allontanarsi tranquillamente dall’ambulatorio medico.

Le patologie trattate in chirurgia ambulatoriale interessano prevalentemente la cute ed il tessuto sottocutaneo:

Neoformazioni corpo
da 200 euro

Neoformazioni  volto
da 300 euro

Chirurgia non ablativa

 

Negli ultimi anni, con l’utilizzo del laser in medicina estetica, si è affermata la tendenza ad adottare tecniche sempre meno invasive e dall’effetto più naturale per ringiovanire il viso ed avere un aspetto più gradevole.
Il costante aumento di richieste per correzioni di inestetismi senza ricorrere alla chirurgia estetica ha portato alla nascita di una nuova metodica: la chirurgia non ablativa: il Plexer.
Si tratta d’una nuova tecnica chirurgica non invasiva, che, senza dover ricorrere ad anestesia, senza asportare tessuto e senza effettuare suture, elimina proprio quello strato corneo superficiale che conferisce al nostro viso un aspetto sciupato.
È una chirurgia soft con buoni risultati, con minor traumatismo e minori disagi per il paziente.

Indicazioni:

Blefaroplastica non ablativa 
300 euro a seduta

Xantelasmi
200 euro  a seduta

Cheratosi seborroiche
da 90 euro

Macchie
da 150 euro a seduta

Xantelasmi

Alterazioni cicatriziali

Verruche

Discheratosi

Cicatrici post-acneiche, trattamento non farmacologico dell’acne

Smagliature

Lassità Cutanea Viso E Collo

Lassità Cutanea Addominale, In Particolare A Livello Periombelicale

Lassità cutanea alla radice degli arti

Piccole neoformazioni cutanee e mucose, come ad esempio nevi, fibromi